Vesperi votivi di santa Cecilia.

Nell’ambito della IIIa Edizione delle manifestazioni «Musica Sacra fra spiritualità, arte, liturgia» promosse dalla Comunità S. Giovanni di Bologna, con il Patrocinio del Comune di Bologna e dell’Ascom locale, il Collegio Liturgico dell’Apparizione di San Marco Evangelista curerà il servizio liturgico e musicale di un Vespero Votivo a santa Cecilia, domenica 20 novembre  2011 alle ore 18, 30, presso la chiesa del SS. Salvatore sita in via C. Battisti 16 a Bologna.

Durante il sacro rito sarà eseguito il seguente programma musicale:

 

Ingresso: Sperindio Bertoldo (ca. 1530-1570), “Toccata”.
Ia Antifona, Cantantibus organis e Salmo 109 (gregoriano).
Ripetizione dell’Antifona: Giovanni Maria Trabaci (1575-1647), “Verso del primo tono”
IIa Antifona, Valerianus e Salmo 112 (gregoriano).
Ripetizione dell’Antifona: G. M. Trabaci, “Verso del settimo tono”.
IIIa Antifona, Cæcilia e Salmo 121 (gregoriano).
Ripetizione dell’Antifona: G. M. Trabaci, “Verso del terzo tono”.
IVa Antifona, Benedico te e Salmo 127 (gregoriano).
Ripetizione dell’Antifona: G. M. Trabaci, “Verso dell’ottavo tono”.
Va Antifona, Triduanas e Salmo 147 (gregoriano).
Ripetizione dell’Antifona: G. M. Trabaci, “Verso del quarto tono”.
Inno: Jesu corona Virginum (gregoriano), alternato con: Claudio Merulo (1533-1604), “Versi dell’ottavo tono”.
Antifona:  Virgo gloriosa e Magnificat (gregoriano), alternato con: Girolamo Frescobaldi (1583-1643), “Magnificat secundi toni”.
Ripetizione dell’Antifona: Johann Pachelbel, “Fuga sopra il Magnificat del secondo tono”.
Antifona alla Beata Vergine: Salve Regina (gregoriano).
All’esposizione del Santissimo Sacramento: Francesco Gasparini (1661-1727), “Panis angelicus”.
Inno a santa Cecilia: Terrena cessent organa (gregoriano).
Prima della Benedizione eucaristica: Tantum ergo (gregoriano).
Dopo la Benedizione eucaristica: Alessandro Grandi (ca. 1570-1630), “Cantabo Domino”.
Sortita: Giovanni Gabrieli (1557-1612), “Toccata”.

Chiesa del SS. Salvatore, Bologna.

 

 

Comments are closed.